26/11/2018 - Come organizzare un concorso a premi durante una Fiera

Concorsi con cartolina o Instant Win sono ottime soluzioni ma attenzione alla normativa

Capacità di adattamento e innovazione consentiranno al settore fieristico di continuare a crescere a ritmo sostenuto a livello globale. Grande dinamismo si registrerà soprattutto sul mercato cinese, anche se nella classifica dei Paesi top guidano ancora gli Stati Uniti, seguiti da Cina, Germania e Italia. Come rilevato dall'Osservatorio congiunturale di Aefi – Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, infatti, anche in Italia la situazione appare molto positiva: il numero delle manifestazioni rimarrà stabile ma cresceranno gli espositori, soprattutto quelli europei e italiani.

 

Come organizzare un concorso di successo

Uno degli obiettivi che si possono raggiungere con un concorso è quello di aumentare il traffico verso il proprio stand attirando il pubblico con diverse tipologie di attività promozionali.

Per far sì che un concorso sia veramente utile per il business dell'azienda, è necessario trovare il modo di interessare e coinvolgere i visitatori e non soltanto farsi lasciare un biglietto da visita. Se il concorso sarà appassionante i visitatori si fermeranno allo stand abbastanza a lungo da dare modo ai rappresentanti dell'azienda di iniziare una conversazione. Inoltre, se il concorso è divertente è possibile che un visitatore lo suggerisca anche ad altri, convogliando ulteriore traffico verso lo stand.

 

Alcuni consigli pratici su un concorso in Fiera

• Il concorso deve essere facile e veloce altrimenti scoraggia la partecipazione e non innesca il 'passaparola'.

• L'iniziativa promozionale dovrebbe avere come tema i prodotti/servizi offerti, eventuali domande dovrebbero guidare il visitatore a scoprire di più sull’azienda.

• La comunicazione e la grafica del concorso dovrebbero essere in linea con il tema della partecipazione alla Fiera e, più in generale, con la brand identity.

 

Quale tipologia di concorso a premi è più indicata?

Lo strumento concorsuale offre una interessante opportunità per 'catturare' il proprio target in fiera, le meccaniche promozionali che meglio si adattano a questo contesto sono senz'altro i concorsi con cartolina e gli Instant win.

 

Un concorso tradizionale con cartolina

La semplicità e l'immediatezza di un classico concorso con cartolina rendono questa modalità molto adatta ad essere organizzata all’interno del proprio stand in occasione di un evento fieristico. La partecipazione a questo tipo di concorso richiede che il visitatore si prenda del tempo per compilare fisicamente la cartolina creando così l’opportunità per l’espositore di presentare la propria azienda e di conoscere meglio il visitatore.  

Questa tipologia di concorso è ideale anche all’interno del punto vendita, come nell’esempio di SMEG con il concorso #tasteyourcolor di cui abbiamo parlato recentemente.

 

Un concorso Instant win

Il proprio stand in fiera è un contesto ideale anche per un concorso instant win poichè a fronte di un’azione immediata permette di dare al consumatore – che scopre subito se ha vinto il premio in palio - una istantanea gratificazione con la contestuale consegna del premio. 

In un concorso Instant Win, infatti, l'utente scoprirà subito se avrà vinto il premio in palio: il sistema viene programmato per assegnare un determinato numero di premi e, attraverso uno speciale algoritmo, restituisce immediatamente al partecipante l’esito della sua giocata.

 

Attenzione ai limiti normativi in Italia

Se si organizza un Instant Win un aspetto importante da considerare riguarda l'utilizzo di dispositivi tecnologici. Un concorso di questo tipo si presta ad essere proposto attraverso un totem o un tablet, ad esempio, ma è necessario evitare le connessioni alla rete nel rispetto del D.L. 158/2012.