Blog

Vai all'elenco news

La normativa sui concorsi a premio è molto severa in Polonia

Come organizzare un concorso a premi in Polonia

Come organizzare un concorso a premi in Polonia

In Polonia, la normativa sui concorsi prevede adempimenti molto più complessi se la meccanica include l’alea rispetto a quelli basati sul merito.

Una particolarità di questo Paese è che la normativa fa una precisa distinzione fra le “Promotional Lotteries” (concorsi promozionali legati o meno all’acquisto dei prodotti promozionati) e le “Audiotele Lotteries” (concorsi telefonici o con SMS) che non possono in alcun modo essere rivolti a minori di 18 anni e per i quali, la normativa richiede il pagamento di fee e tasse di importi diversi rispetto alle prime.

In entrambi i casi il promotore deve avere una sede in loco ma le Audiotele Lotteries possono essere indette solo da joint-stock companies, società pubbliche o società a responsabilità limitata regolarmente stabilite nella Repubblica Polacca. 

È interessante considerare che, purché la normativa, seppure severa, venga rispettata, in questo Paese è possibile fare tutto, persino mettere in palio denaro (leggi anche Limiti e particolarità delle normative dei vari Paesi nella scelta del montepremi di un concorso).

Anche in Polonia, come in Italia, è necessario stipulare una fidejussione bancaria a garanzia del montepremi e la richiesta di autorizzazione deve essere presentata con un anticipo fra i 30 e i 60 giorni rispetto all’inizio della manifestazione a seconda dell’importo complessivo dei premi.

Il mancato rispetto degli adempimenti previsti dalla legge comporta una sanzione per il promotore che viene quantificata in funzione dei ricavi realizzati con la promozione e può includere anche la reclusione del rappresentante legale.

 

Vuoi organizzare un concorso in Polonia?

Leggi anche:

 

Articoli correlati

Tags: Estero Normativa Organizzare concorsi